La famiglia aumenta: quando si decide di prendere un secondo cane o gatto

cani-gatto

La famiglia aumenta con l’arrivo di un nuovo membro: cane o gatto

Confesso che mi piacerebbe aumentare la mia famiglia e prendere un altro cane. Il problema che mi pongo, come tante altre persone che hanno già un cane, è il seguente: Giada, la mia cagnolina di 9 anni, accetterebbe un altro membro della famiglia? E’ preferibile un gatto, forse potrebbe accoglierlo con meno gelosie e problemi?

Leggendo diversi articoli sull’argomento mi sono soffermata ad analizzare la questione che vi racconterò in questo articolo.

Arriva un nuovo cane o un nuovo gatto!

Si tratta di una decisione importante che può condizionare il comportamento degli animali già presenti in casa. Spesso si pensa che l’arrivo di un nuovo cucciolo (cane o gatto) possa rallegrare il cane o gatto già present in casa, ma a volte, l’impatto è devastante. Il 4 zampe già presente si potrebbe infastidire e ed il nuovo arrivato rimanere confuso e insicuro nel suo nuovo ambiente.

L’ambiente va preparato con i giusti spazi per tutti: zona cibo, zona riposo, quella per il gioco… E’ importante che ognuno trovi il proprio “rifugio sicuro”.

Quando arriva un cane e in casa c’è un gatto (o viceversa)

E’ sempre meglio tener conto dell’età dei soggetti e quanto sono socievoli. Nel caso l’animale presente è un cane e il nuovo arrivato un gatto (o viceversa), inizialmente meglio tenerli in stanze separate, ma adiacenti. Il nuovo animale meglio collocarlo in una stanza, mentre quello già presente può girare liberamente per il resto della casa. Il secondo step è quello di tenere la porta aperta, in modo che si possano vedere.. meglio ancora però rimanere divisi magari da un cancelletto.

Quando arriva un cucciolo e l’animale presente è adulto

Non bisogna intervenire e interferire nella nascita della nuova convivenza. Ad esempio quando il cane adulto evita le insistenze di gioco del cucciolo, non è detto che non lo stia accettando, ma solo che tiene a distanza le sue insistenze. Anche se dovesse ringhiarlo, è il suo modo deciso per fargli capire di smettere le insistenze. Il nostro ruolo è solo quello di controllare per evitare che le intenzioni non diventino mai violente o aggressive.

Scambi di stanza

Gli scambi di ambienti tra i due animali sono utili per far socializzare e prendere confidenza con i rispettivi odori.

Momenti appaganti

Aiuta molto che i due conviventi si trovino insieme in situazioni appaganti per entrambi, ad esempio il momento della pappa o del gioco con noi.

Non lasciare , inizialmente, mai da soli i due nuovi “amici” fino a quando si è pienamente soddisfatti della loro convivenza.

Ricordiamoci, inoltre, che per i cani il cibo dei gatti è molto appetibile.. meglio quindi non lasciare mai a disposizione la ciotola del gatto a portata di zampa del cane!